giovedì 25 giugno 2015

Pensa il mare.

"Eppure er mare... er mare, quann'è bello, 
che vedi quel'azzurro der turchino, 
che te sdraj longo li vicino, 
te s'apre er core come 'no sportello."



lunedì 22 giugno 2015

June's Playlist

La fine di giugno mi porta un senso di felicità e spensieratezza unica: mancano pochi giorni infatti all'inizio delle vacanze ed ovviamente non potrei essere più felice di iniziare una settimana che si concluderà da tutt'altra parte, in tutt'altre vesti, con tutt'altro spirito. Detto questo, devo assolutamente preparare un cd prima della partenza, e per aiutarmi attingerò brani dalle varie playlist pubblicate negli ultimi mesi, compresa quella di giugno che vi propongo ora:


venerdì 19 giugno 2015

Non è mai troppo tardi.

Non so se anche a voi sia mai capitato di non riuscire a fare determiante cose praticamente da sempre. Tutto s'impara, eppure la nostra mente pone dei limiti a quella che può essere definita la nostra praticità. Cose relativamente semplici diventano piccole, grandi sfide della nostra esistenza. Poi un giorno ti svegli, non sai bene nè come nè perchè, ma riesci in quelle cose che fino al giorno prima sembravano impossibili.

mercoledì 17 giugno 2015

La verità.

Giuro di dire la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità.


lunedì 15 giugno 2015

Instagram ed il successo: tutte le regole del gioco.

Prima se non avevi Instagram non eri nessuno. Gente che ha barattato il suo vecchio Nokia 3310, sborsando fior fior di euri pur di avere un telefono con sistema operativo compatibile con il social network più in voga del momento, tutti a fotografare la qualunque mettendo #hastag a casaccio, il gioco sembrava tutto sommato facile, fino a quando lo stesso Instagram non è diventato alla portata di tutti noi comuni mortali. Ora per essere figo e acclamato, tanto sul social quanto fuori (???), devi possedere determinati requisiti, altrimenti, come direbbe il caro Briatore:


mercoledì 10 giugno 2015

Fermati e respira, pensa ed assapora.

Fermati e respira, l'aria delle prime notti d'estate, che ancora regalano un fresco pungente e quasi rincuorante, al pari di quelle mattine in cui quasi vedi l'alba e in un secondo ti ritrovi il sole sopra le spalle. Assapora l'odore dei gelsomini in fiore, e torna con la testa a quelle notti in cui uscivi troppo presto e tornavi troppo tardi, forte di una libertà tutta adolescenziale che nessuno ti potrà mai ridare e che invece senti ancora tua, nonostante un'adolescente tu non lo sia più già da un pò.